martedì 23 febbraio 2016

Perché un nuovo ospedale? Facciamo funzionare bene quello vecchio.



Il mio è un ragionamento talmente elementare da sembrare stupido. Ciononostante vorrei condividerlo sul blog, per cui lo espongo. Mi sto ponendo la domanda del perché ci sia tanta smania da parte di quasi tutti i politici per realizzare un nuovo ospedale a Fermo. La domanda deriva dalla consapevolezza, anche per esperienza diretta, che l’ospedale, così come è organizzato oggi, non funziona. Ci sono disservizi diffusi, ci sono professionalità inespresse, ci sono situazioni che addirittura, secondo il mio modesto parere, mettono a rischio i pazienti.
Questo è dovuto, mi pare evidente, non tanto alla mancanza di professionalità degli operatori che, nella stragrande maggioranza dei casi, è ottima, quanto alla carenza di attrezzature e organico. Assunto questo, e lo do per assunto, mi domando cosa cambierebbe spostando il tutto in un edificio nuovo fiammante. Certo, logisticamente ci sarebbe molto da guadagnare, ma che giovamento ne avrebbero i servizi sanitari? Il personale rimarrebbe invariato, le attrezzature sarebbero pressochè le stesse. Quale sarebbe il vantaggio? Spenderemmo tutti quei soldi solo per qualche parcheggio in più?
Credo, facendo i conti della serva e continuando nel mio stupido ragionamento, che se spendessimo per incrementare il personale e adeguare le attrezzature, forse l’investimento avrebbe più senso, anche se si andrebbe meno sul giornale e forse non si prenderebbe lo stesso numero di voti (e non mi sogno nemmeno di insinuare vantaggi sugli appalti). Ma il mio è un ragionamento stupido, terra terra.

Luca Craia