domenica 21 febbraio 2016

Montegranaro e le grotte. Si va avanti e si pensa al turismo



Ottimo successo di pubblico per la presentazione del volume Montegranaro Sotterranea che racchiude il resoconto della prima parte delle esplorazioni degli ipogei montegranaresi effettuate da Arkeo con la collaborazione de Il Labirinto e del Gruppo Speleologico Cavità Artificiali del CAI di Fermo. Venerdì sera l’oratorio di San Giovanni Battista era gremito di montegranaresi curiosi e di appassionati di storia e archeologia giunti da tutto il Fermano per ascoltare i relatori del progetto, il sottoscritto, Dino Gazzani e Massimo Spagnoli, coadiuvati dal preziosissimo Simone Perticarini.
Il pubblico ha espresso grande apprezzamento per il lavoro svolto e ha incoraggiato gli attori di questo progetto nell’andare avanti e proseguire nella mappatura del sottosuolo. In effetti si è giunti solo a metà dell’obiettivo prefissato nel 2011 e ancora molto c’è da fare.
Apprezzamenti anche dal Sindaco Ediana Mancini che ha dimostrato grande interesse per quanto scoperto e dall’assessore al turismo, centro storico e cultura Giacomo Beverati che si ha colto positivamente l’invito a valutare lo sfruttamento turistico delle grotte sottostanti piazza Mazzini venuto dal sottoscritto. Una serata piacevole, interessante, di grande soddisfazione per gli organizzatori, che ha segnato un punto che debba essere la tappa intermedia di un viaggio che è ancora lungo fino alla meta.

Luca Craia