domenica 6 dicembre 2015

Montegranaro in mano ai ladri, alla faccia della sicurezza



Cinque appartamenti derubati in un mese a San Liborio, molti altri tra Santa Maria e centro. Questo è il panorama della sicurezza a Montegranaro, nei giorni in cui il vicesindaco si sbroda in autoelogi per i risultati della politica della videosorveglianza. Appartamenti svaligiati con i proprietari dentro, con sfregio di tutto, in primis delle telecamere che non ci sono, che sono solo dove qualcuno ha deciso che devono essere a spese della collettività e  che, se ci sono, troppo spesso non funzionano. Telecamere senza controllo in tempo reale, a cui possiamo accedere solo per le registrazioni e che non servono né da prevenzione né da deterrente. Intanto la gente ha, giustamente, paura. E non servono convegni con le forze dell’ordine che elogiano i nostri amministratori. Servono fatti. Concreti. Prima che qualche testa calda ricominci con la cavolata delle ronde.

Luca Craia