giovedì 3 dicembre 2015

Lu Voccentò e il Piccolo Politico a Natale



Apparizioni, sparizioni, cosi nell'ultimo Consiglio Comunale sono spariti un po’ di consiglieri di maggioranza, ma sono comparsi un sacco di soldi. Come vanno spesi questi soldi?? Sicuramente in opere pubbliche, e io aggiungo a forte impatto, come viale Gramsci, il palazzo comunale, e chi più ne ha più ne metta; l'importante è il consenso, la visibilità.
E mentre loro giocano al Piccolo Politico, i nostri figli sono costretti a fare lezione in un ex laboratorio di scienze o a spostarsi di classe perché, alle scuole medie, ci piove e nessuno provvede a sanare la situazione.
Mentre si gioca al Piccolo Politico gli alunni delle medie fanno ginnastica in un ambiente, per così dire, poco idoneo mentre una società privata utilizza il palazzetto nelle ore di lezione, nonostante ci sia una convenzione forse decaduta nei fatti ma valida nel principio sottoscritta a suo tempo dall’allora sindaco Gianni Basso e dal preside Antonelli. In questa convenzione si recitava che la palestra era a disposizione della scuola e la squadra di basket la utilizzava quando non la utilizzava la scuola; ora, invece, succede il contrario. Il plesso Santa Maria è super affollato e mi fermo qui.
I bambini non votano, però per natale possono chiedere una confezione del Piccolo Politico e regalarlo a chi dovrebbe far funzionare la scuola di tutti. Auguri di Buon Natale