venerdì 4 dicembre 2015

Antonelli torna sulla Casa di Riposo e accusa la Strappa.



Ricevo e pubblico
La Casa di Riposo è un bene troppo grande per lasciarvi delle ombre sulla sua gestione che l'aspro dibattito di alcuni mesi or sono non ha fugato. Vorrei chiarire che la vicenda è portata all'attenzione dei media non da me ma da chi forse voleva occupare la poltrona da Presidente con un suo suddito. Visto che il Vicesindaco è ritornato sull'argomento nell'ultimo Consiglio, credo sia ora di fare definitivamente chiarezza alla luce della documentazione fornita dal Presidente.
Ora è certo che la fattura di euro 18.566,90 a conguaglio per fornitura gas e un insoluto di una retta per euro 23.900,00 al 31.12.2013 non sono mie invenzioni ma realtà. E' documentato che tali problematiche sono state trattate all'interno del Consiglio di Amministrazione, e pur in presenza di un obbligo statutario, parte dei Consiglieri Comunali sono stati lasciati all'oscuro. In quel cda erano presenti due rappresentanti dell'allora minoranza attuale maggioranza, che hanno omesso di informare alcuni consiglieri di minoranza per cui vi è una chiara responsabilità della loro fazione politica di riferimento ossia Liberi per Montegranaro e PD. Non capisco come si possa premiare con delega assessorile chi ha dimostrato nei fatti essere non affidabile perché non ha svolto il modo esaustivo in un incarico importante quale quello di rappresentante nel cda della Casa di Riposo.
Dalla documentazione, inoltre, si evince che il cda ha nominato Direttore Generale dr. Ferrini con un compenso di euro 4.880,00 e economo contabile la ditta Stampatori con un emolumento di euro 4.800,00+iva. Mi chiedo: sulla base di quali criteri sono stati assegnati tali incarichi? Dallo statuto vengono indicate delle peculiarità per ricoprire tali incarichi, cosa che, da una sommaria valutazione dei loro curriculum, i sopracitati non sembrano avere. Spero di aver fatto finalmente chiarezza, ma se qualcuno non fosse soddisfatto non ho difficoltà a portare in Consiglio tale problematica.

Walter Antonelli
Presidente del Consiglio Comunale