giovedì 8 ottobre 2015

Tennacola diventa elettrica?



La Tennacola SPA, società che fornisce acqua potabile a ben ventisette comuni del Fermano e di cui questi comuni sono soci, sta conducendo un’indagine esplorativa per vedere se ci sono soggetti interessati ad ottenere la concessione degli impianti di acquedotto da essa gestiti e utilizzarli per la produzione di energia elettrica tramite la costruzione di due centrali. Gli impianti di produzione dovranno essere costruiti a spese dell’utilizzatore e saranno di sua proprietà, ma l’acqua utilizzata sarà quella della Tennacola, proveniente dai serbatoi denominati Calzecchi di Porto Sant’Elpidio e Santa Lucia di Sant’Elpidio a Mare.
Questo, a mio modesto parere, qualche preoccupazione dovrebbe generarla, in quanto si parla di acqua potabile. Credo quindi che i comuni soci della Tennacola SPA dovrebbero informarsi e informare i propri amministrati circa l’uso dell’acqua che verrà utilizzata per la produzione di energia. In particolare, credo che i cittadini interessati dal progetto dovrebbero essere rassicurati circa la potabilità dell’acqua e sul fatto che quella utilizzata nelle centrali non venga poi reimmessa in rete per il consumo domestico o, in caso contrario, su quali misure verranno prese per garantire la potabilità della stessa. Attendiamo fiduciosi.

Luca Craia