martedì 27 ottobre 2015

La Perla. Prende fuoco la parola “cinema”. Tentato suicidio?



Intorno alle 13 la scritta Cine Teatro La Perla, posta sopra l’ingresso di viale Gramsci del teatro montegranarese, ha preso fuoco. In particolare è stata la parola CINEMA a incendiarsi, sprigionando fumo e annerendo la parete retrostante. Spiegazione razionale: trattasi di cortocircuito. Può capitare, anche se la domanda sorge spontanea: è così facile, in un teatro appena ristrutturato e in procinto di essere re-inaugurato, che qualcosa prenda fuoco?
Ma c’è un’altra spiegazione. Forse più realistica ma non meno preoccupante. La parola cinema è depressa da tempo: sono anni che la sala è chiusa e anche negli anni precedenti la chiusura le cose non andavano affatto bene. Qualche tempo fa il vicesindaco ha candidamente ammesso che, per quest’anno, di cinema non se ne parlerà perché il Comune non ha richiesto i contributi regionali per l’adeguamento della sala al digitale. E così la depressione della parola Cinema è peggiorata, al punto che oggi, la poverina, piangendo e disperandosi, gridando “non mi vogliono più, per me non c’è più posto!” si è data fuoco. È grave, ma gli elettricisti non disperano di salvarla.

Luca Craia