lunedì 10 agosto 2015

Cinquestelle collaborativi? E l’opposizione? Tutti puntano sulle associazioni.



Se, da un punto di vista meramente teorico, l’atteggiamento adottato dal Movimento 5 Stelle di Montegranaro può essere considerato corretto, in pratica poi produce una serie di conseguenze negative che gli esponenti pentastellati dovrebbero iniziare a valutare. La posizione “collaborativa” assunta fin dall’immediato dopoelezioni dal movimento nei confronti della maggioranza finora ha solo danneggiato il movimento stesso e, di conseguenza, la cittadinanza che si vede rappresentata all’opposizione in modo poco incisivo. Ho avuto modo di manifestare queste considerazioni all’amico Carlo Pirro e torno a ribadirlo perché non è questione di poco conto. Il ruolo dell’opposizione è fondamentale nel processo democratico e va affrontato con la massima attenzione. Un’opposizione poco efficace è dannosa e pericolosa perché dà modo al governo di muoversi senza il controllo dovuto. I Cinquestelle dovrebbero averlo capito, dopo il trattamento subito con la proposta di istituzione di una commissione sui debiti fuori bilancio, ma inspiegabilmente continuano a proporsi come sponda su determinate questioni.
E una di queste questioni è legata al mondo associativo. I Cinquestelle propongono di studiare insieme una sorta di consulta delle associazioni per evitare che si verifichino incongruità e disparità di trattamento come recentemente avvenuto (e tutt’ora sta avvenendo). Giusto, ma le associazioni, in tutto questo sono state sentite? Non sarebbe stato più opportuno e coerente con le linee guida del movimento prima ascoltare il parere delle associazioni e poi, magari, avanzare proposte al Sindaco?
Il mio parere, in conclusione, è che l’opposizione debba fare l’opposizione e lo debba fare senza sconti, se vogliamo anche in maniera feroce perché, oggi più che mai, la politica è fatta anche di comportamenti che meritano la massima vigilanza, è fatta anche di azioni poco chiare e di interessi non proprio legittimi. Per questo l’opposizione non può essere collaborativa. Magari sia costruttiva ma collaborativa proprio no.

Luca Craia