mercoledì 15 aprile 2015

Mettiamoci l’auto in tasca e portiamocela a casa



Si avverte la cittadinanza che a far data da giovedì 16 aprile 2015 e fino al 16 maggio 2015, (salvo eventuali proroghe), avranno inizio i lavori di consolidamento della scarpata di Viale Gramsci. Pertanto la corsia di marcia posta a ridosso dei giardini sarà vietata alla sosta ed alla fermata con rimozione e poi sarà preclusa al transito veicolare e pedonale per tutta la durata dei lavori. Invece la corsia davanti ai negozi sarà percorribile in senso inverso a quello attualmente in vigore, pertanto sarà transitabile con direzione Largo Conti verso via Zoli, come avviene nel periodo del Veregra Street Festival. Inoltre nei parcheggi a ridosso di tale corsia sarà instaurato un regime di sosta con disco orario per 1 ora, che varrà dal lunedì al sabato con orario 8.30-12.30.

Con questo comunicato apparso sulla pagina Facebook del Comune di Montegranaro si informano i cittadini di quanto è stato deciso circa la circolazione e la sosta in viale Gramsci durante la presenza del cantiere che opererà sulla frana. È chiaro che tutto questo comporterà disagi anche pesanti e che questi disagi sono pressoché inevitabili. Spiace, però, constatare che, ancora una volta, non si è posta alcuna attenzione nei riguardi dei residenti del centro storico. Questi subiranno una drastica riduzione dei posti auto. Gli stessi posti auto saranno utilizzati da coloro che arrivano da altre zone e, essendo ridotti, diventerà difficile per chiunque parcheggiare. Considerato che il parcheggio Zed è solitamente poco usato sarebbe stato ragionevole convogliarci il traffico di passaggio e riservare alcuni posti in viale Gramsci ai residenti. Così non è stato, come del resto non è mai. Per cui chi vive da quelle parti si attrezzi per parcheggiare a Santa Maria o per mettersi l’auto in tasca.

Luca Craia

6 commenti:

  1. Innanzitutto dalle 12.30 il parcheggio “è libero”, senza disco orario, quindi i residenti del centro storico la notte possono tranquillamente parcheggiare in viale Gramsci. Poi visto che come dici tu il parcheggio Zed è solitamente poco usato, i residenti e non solo, nel periodo in cui sarà presente il cantiere lo possono utilizzare, sfruttando le capacità di questo spazio. Non stiamo sempre a criticare, qualche piccolo sacrificio in vista di un qualcosa di buono lo si può e lo si deve fare. Senza tali non si va avanti!

    RispondiElimina
  2. I commenti anonimi di solito non li pubblico, ma questo è interessente e gli ho dato spazio. Dimostra come il rispetto per i residenti del centro storico non ci sia, come non c'è la conoscenza della morfologia del paese. Uno che risiede in via Solferino, se lascia la macchina al parcheggio Zed, è come uno di Santa Maria che parcheggia a San Liborio. Ma vaglielo a far capire....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se per 1/2 mesi facciamo 2 passi in più non ce fa male!!!

      Elimina
    2. Magari a me e a te non fa male, ma a qualche persona anziana (e ce ne sono tante) un po' male fa, che ne dici?

      Elimina
  3. Dico che l'essere umano è nato per lamentarsi!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'essere umano è nato per aspirare al meglio. Anche se qualcuno si accontenta della mediocrità.

      Elimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.