martedì 31 marzo 2015

Perché le foto dei parcheggi creativi



Pubblico le foto dei parcheggi “creativi” non perché mi piace fare “lo sceriffo” come a qualcuno piace dire, ma per un motivo un po’ più edificante. Sono convinto, infatti, che i comportamenti socialmente errati, come il parcheggiare male o il buttare a terra l’immondizia per esempio, rappresentino l’indice di quanto una società stia degenerando. Per questo ho iniziato, qualche anno fa, a pubblicare foto che ritraggono il modo di parcheggiare dei montegranaresi che, secondo me, rappresenta il loro concetto del rispetto verso il prossimo.

Questo esercizio di denuncia è stato colto da molti lettori del blog che oggi, copiosamente, mi inviano materiale da pubblicare. Confesso che non pubblico proprio tutto, altrimenti diventerei più pedante di quanto già non sia, ma il fatto che in molti si diano da fare per segnalare questi comportamenti deviati (non solo i parcheggi ma anche altre situazioni) è per me fonte di soddisfazione e mi fa capire che forse fare lo sceriffo può essere utile alla società se questo, in qualche modo, ne va a solleticare certe corde. Anche le reazioni a volte sguaiate di chi si riconosce nelle foto (nonostante le targhe opportunamente nascoste) sono indice che si sta cogliendo nel segno perché se uno reagisce male è perché, implicitamente, viene toccato nel pudore e, forse, avrà maggiore attenzione in futuro. Quando poi le reazioni vengono da rappresentanti di istituzioni la soddisfazione sale esponenzialmente.
Per questo continuerò a pubblicare le foto dei “parcheggi creativi” invitando i lettori a mandarmi materiale da pubblicare e a partecipare alle discussioni che ne conseguono, sempre nel reciproco rispetto e sempre con lo spirito più costruttivo che possiamo.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.