lunedì 16 marzo 2015

Lo strano caso del dottor Jekyll e Mr Hyde



 
Dal blog del Movimento 5 Stelle di Montegranaro (vedi link)

Protagonista dello strano caso è il Vice Sindaco Ubaldi, incline ai roboanti comunicati sui giornali di giorno (Dr. Jekyll) e ossessionato dai Social di notte (Mr. Hyde).
Di giorno il dott. Jekyll si diletta con comunicati stampa roboanti fatti di aperture al M5S e alla società civile (vedi link), mentre la notte subisce una trasformazione tale da far emergere la sua seconda natura, quella incline alla smentita e al risentimento (vedi link) , soppiantando completamente la propria identità personale trasformandosi in Mr. Hide.
Il Vice Sindaco muta completamente il suo IO diventando un altro essere con diversa psiche; Mister Endrio Hyde assume una natura diversa, scordandosi che prima del 2009 era stato sempre membro delle Giunte passate, facendo finta che la sua identità precedente non esista.
Le due identità sono separate dalle dinamiche psichiche: La prima identità resta il dottor Jekyll: alto, educato, di buoni principi morali e solidale con i suoi concittadini mentre la seconda identità, quella che era sempre rimasta nascosta e che perciò fino ad oggi non aveva mai potuto palesarsi, emerge con tutta la sua forza, quella di Mister Hyde: Basso, più giovane di Gismondi, con “le braccine più corte” di Berdini, e con i propri istinti inclini gioiosamente al risentimento e alla propria soddisfazione sadica ed egoistica.
Eppure noi siamo certi che il Vice Sindaco sia conscio della sua natura che va oltre questa semplice scissione, dal momento che sia Jekyll sia Hyde hanno memoria dell'alter ego e degli anni passati in seno al Consiglio Comunale prima del 2009 come esponente di primo piano delle Giunte e successivamente come esponente di punta dell’opposizione.
Noi lo ringraziamo per il lavoro svolto fino ad oggi sulla “soluzione dei contenziosi” per circa 1,5 milioni; ma quale soluzione si è adottata? Quella di far pagare i cittadini senza indicare responsabilità soggettive , se ce ne sono state, e senza addebitarne il costo politico ed eventualmente economico ai responsabili dei debiti, o per lo meno addebitandogli i costi di avvocati/interessi e quant’altro.
Noi avevamo anche trovato una cura a tutto ciò, la commissione trasversale sui debiti. Purtroppo abbiamo perso questa battaglia grazie alla rete di complicità dei compari della maggioranza che probabilmente non hanno nessuna intenzione di indagare sulla doppia personalità del vicesindaco.