venerdì 13 marzo 2015

Competenze sui beni culturali? Alla faccia.



Quella che vedete in foto è la famosa “casetta” di Porta Romana. In realtà non è esattamente una casetta ma è parte del fortilizio medievale che costituiva una degli ingressi principali al castello. Quindi possiamo dire che si tratta di un bene culturale importante. Tempo addietro è stata costruita una passerella pedonale che aggira la strettoia passando dietro la casa dei Filomeni. Questa passerella è sempre stata scura e piuttosto preoccupante da percorrere di notte. Ricordiamo l’atto vandalico di qualche anno fa quando un balordo imbrattò i muri della “casetta” e della casa con scritte stupide, prontamente rimosse, volontariamente e senza compenso, dai volontari di Arkeo. Finalmente in questi giorni è stato installato un faro che la illumina rendendola più sicura. Ma da dove arriva la corrente?
La corrente arriva da quel bastone di rame (?) che hanno messo sopra il tetto della casa. Esteticamente è tutto un dire. Dimostra tutta la sensibilità di questa amministrazione nei confronti del patrimonio culturale cittadino. Non si poteva rendere meno visibile, magari passandola in orizzontale sopra il tetto? Io credo di sì. Ma io sono un incompetente, si sa. Quelli competenti fanno queste cose.

Luca Craia