sabato 7 febbraio 2015

Forza Italia a Montegranaro per tornare a vincere



“Centro destra per tornare a vincere” è il titolo del convegno che si terrà oggi pomeriggio alle ore 18.00 nell’oratorio San Giovanni Battista di Montegranaro. Un incontro voluto dal Presidente del club locale, Giorgia Torresi e dal responsabile Forza Italia per Montegranaro Gianluca Franceschetti, nonché dall’ex sindaco e consigliere comunale Gastone Gismondi per rilanciare il centro destra nella provincia con un occhio puntato alla regione. I forzisti nostrani sentono il bisogno di rinnovarsi e vogliono dibattere sulle modalità di rinascita di un movimento che, a ben vedere, sta trovando serie difficoltà sia a livello nazionale che locale.
Ospiti d’onore saranno due esponenti di spicco del movimento che fa capo a Berlusconi: il senatore Remigio Ceroni e il sindaco di Ascoli Piceno Guido Castelli. In particolare si pone l’accento sulla presenza di Castelli, personaggio che sta diventando davvero rilevante a livello politico nazionale e che sembra accreditato di buone probabilità di correre per la leadership del movimento quando e se il Cavaliere deciderà di dare spazio.
Per Giorgia Torresi e Gastone Gismondi è un’occasione di dibattito importante che sperano possa lanciare una discussione su larga scala circa le modalità di rinnovamento per, appunto, tornare a vincere. Intanto si guarda alle prossime elezioni regionali per le quali si vocifera da tempo a proposito di una candidatura dello stesso Gismondi che, però, non conferma né smentisce: ci sta ancora pensando.
E Viviamo Montegranaro che ruolo ha in tutto questo? È completamente estraneo ad ogni rapporto col movimento berlusconiano, assicurano Gismondi e Torresi. Viviamo Montegranaro è un movimento civico cittadino dove confluiscono persone con storie e culture politiche diverse. L’unico legame, sempre secondo Gismondi, è dato dalla sua personale militanza in Forza Italia. Pare però evidente che, in caso di sua candidatura alle regionali del 2015, il movimento civico montegranarese sarà pronto a dare manforte ai forzisti per farlo eleggere.
E i personaggi di destra che compongono l’attuale maggioranza cittadina, in contrapposizione con lo stesso Gismondi, come si comporteranno? Parteciperanno al convegno o se ne terranno fuori? Lo scopriremo solo vivendo.

Luca Craia

Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.